Skip to content

Comunicazione Industriale

Come gestire in modo efficiente i dispositivi di campo nell’industria di processo?

L’Industria di Processo si caratterizza per la sua eterogeneità, con sistemi composti da centinaia di dispositivi di campo spesso di produttori diversi e con differenti protocolli per lo scambio dati. 

Il collegamento dei dispositivi di campo e l’elaborazione dei dati possono diventare tematiche complesse da affrontare, non essendo disponibili soluzioni standardizzate.

Ai tecnici spetta quindi l’arduo compito di assicurare un’efficiente messa in servizio, un funzionamento a basso costo, la manutenzione e il rilevamento dei guasti.

Per facilitare tutte queste operazioni, varie organizzazioni e istituzioni dell’industria di processo hanno sviluppato tecnologie di integrazione e interfacce per la fornitura di dati basate su architetture aperte, indipendenti dal protocollo e dal produttore. Soluzioni che uniscono interoperabilità e flessibilità di integrazione, per arrivare all’adozione di soluzioni standardizzate che permettano di rendere più semplice lo svolgimento delle operazioni.

Tuttavia, non è stato raggiunto nessun accordo intersettoriale. Ad oggi in uso i protocolli Hart, Foundation Fieldbus e Profibus PA.  

Semplificare il lavoro grazie alla scelta della giusta strumentazione

Per gli operatori, l’installazione, il funzionamento e la manutenzione rappresentano una grande sfida, amplificata dal fatto che i dispositivi di campo intelligenti utilizzati hanno innumerevoli parametri da configurare.  

A seconda delle interfacce disponibili e delle tecnologie supportate, sono necessari diversi strumenti che richiedono un know-how specifico.

Non sorprende quindi che si cerchino soluzioni economiche e di semplice utilizzo per ridurre gli sforzi di messa in servizio, parametrizzazione e manutenzione.

Softing partendo dalle specifiche esigenze degli operatori dell’industria di processo ha progettato e realizzato la famiglia di modem portatili mobiLink. 

MobiLink consente la connessione a dispositivi di campo intelligenti e a impianti in funzione tramite i protocolli Hart, Foundation Fieldbus e Profibus PA.

Offre un’interfaccia per la fornitura di dati e per l’integrazione in una soluzione globale oltre alla connessione tramite gli standard EDD, FDT/DTM e FDI.

mobiLink: una sola interfaccia per i protocolli Hart, Foundation Fieldbus e Profibus PA

L’interfaccia portatile mobiLink ha funzionalità di:

  • Master Hart: 
  • Host di bus di campo per Foundation Fieldbus
  • Master Profibus PA.

MobiLink si collega a computer o tablet tramite Bluetooth o porta USB. Tutte le applicazioni FDT e gli strumenti di configurazione (compreso il Communication Configuration Tool di Softing) possono essere integrati tramite queste interfacce. 

Le applicazioni possono anche essere collegate attraverso le tecnologie EDD e FDI.

MobiLink supporta l’uso di FieldMate di Yokogawa tramite un driver speciale; è inoltre supportata la configurazione e la comunicazione con i dispositivi di campo rigidi tramite tablet Android e iOS.

MobiLink gode dell’approvazione Ex per la connessione a reti a sicurezza intrinseca attraverso Bluetooth.